Una mostra che ci presenta gli scatti più belli delle grandi dive immortali, da Marylin Monroe a Audrey Hepburn alle nostre stelle italiane Sophia Loren, Claudia Cardinale, Elsa Martinelli.

I lavori dei fotografi Douglas Kirkland, Bert Stern, Gilles Bensimon, McBean Angus, Henry Wolf, André Sas, Terry O’Neill, Daniel Cande per passare agli autori italiani Pierluigi Praturlon, Pietro Pascuttini e Tazio Secchiaroli.

Nel 1961, appena ventiquattrenne il fotografo Douglas Kirkland uno dei più grandi ritrattisti delle dive di Hollywood insieme a Bert Stern immortala Marylin che gioca con le lenzuola, sorride bellissima con la sua nudità che non appare mai volgare ma velata da una bellezza iconica e poetica. Sarà lei con un pennarello a marchiare i provini delle sue foto, quasi una sorte di punizione nei confronti della sua immagine, in quegli anni di turbamento interiore, di insicurezza, odio e rabbia verso se stessa che la porterà inevitabilmente alla sua triste fine.

Ci sono poi le fotografie di Audrey Hepburn con la sua incredibile eleganza e il suo stile inconfondibile che irrompe negli scatti di Bensimon Gilles, in cui la sua giovinezza è ormai passata. Il suo sorriso magnetico campeggia negli scatti di Cande Daniel con lo sfondo della città più romantica del mondo: Parigi.

Un salto nell’Italia degli anni 50, gli anni della Dolce Vita con le iconiche attrici del cinema italiano: Sophia Loren, Anita Ekberg, Brigitte Bardot, Claudia Cardinale, Elsa Martinelli.

E poi le modelle che sfilano per la capitale, Piazza di Spagna e le bellezze di Roma protagoniste delle fotografie per la più celebre delle riviste di Moda : VOGUE.

Un’ attenzione particolare va ai fotografi Maurizio Galimberti con i suoi famosi ritratti realizzati con mosaici di Polaroid, fotografie istantanee con la quale immortala le più grandi star del mondo e Eric Rondespierre che recupera le vecchie pellicole cinematografiche per isolarne dei fotogrammi e farne il soggetto delle sue opere.

Un incredibile mostra di fotografie nello spazio della Galleria Paci contemporaney a Brescia assolutamente da non perdere!

Fino al 31 gennaio,

Galleria PACI CONTEMPORARY

via Trieste 48, Brescia