Ultimo weekend per l’evento Ville Aperte iniziativa che apre le porte delle più belle dimore della Brianza. La Provincia rinnova l’appuntamento e accende i riflettori sul patrimonio artistico e architettonico: 140 beni culturali tra Lecco, Como, Monza e l’hinterland milanese. Un’occasione unica per vedere patrimoni privati ed essere partecipi degli eventi di restauro.  

Degna di nota Villa Gallarati Scotti Ad Oreno, uno degli esempi più belli delle dimore signorili di campagna della Lombardia. Ispirata all’architettura della Villa Reale di Monza, in perfetto stile neoclassico, si presenta con uno splendido giardino in cui fino al 1930 vi erano due laghetti navigabili. 

Splendida la sala settecentesca affrescata con gli episodi di Carlo Magno, stucchi e decori completano le sale da ballo e da pranzo in cui un tempo una velatura d’oro illuminava di riflessi il salone grazie al gioco di luce delle candele sospese negli eleganti lampadari. 

Fiancheggia il giardino, un tempo di stampo inglese su modello dei giardini di Versailles visibile attraverso una traiettoria studiata dall’architetto che partiva dall’ingresso e attraversava le vetrate e gli splendidi saloni, il parco di Villa Borromeo e il Casino di Caccia. 

Una porta collega i due giardini, voluta da due sposi appartenenti alle due famiglie un tempo rivali, si apre con un proposito di continuità e pace fra loro. Romantiche le passeggiate sotto gli archi creati dagli alberi che si intrecciano fra loro creando una suggestiva arcata. 

Il Casino di Caccia, edificio quattrocentesco, proprietà della casata nobile dei Della Padella, nel cui stemma sono rappresentate delle padelle, fa parte del complesso della Villa Borromeo. 
Al piano superiore splendidi affreschi raccontano storie di caccia, mode del tempo e amori cavallereschi dipinti da un pittore gotico influenzato dallo stile del Pisanello. Il ciclo di affreschi risale intorno al 1460 circa. 

Altre splendide Ville e Giardini vi attendono per questo weekend, per maggiori informazioni e per le prenotazioni potete accedere al sito www.villeaperte.info