MILANO

Sono terminate le feste natalizie, tolti decori e luminarie c’è però ancora un’occasione per far risplendere i nostri occhi!

A Milano sono esposti i meravigliosi gioielli della Maison francese Van Cleef & Arpels, provenienti da collezioni d’archivio e private accompagnate da bozzetti e gouache che testimoniano la raffinatezza delle creazioni. Moltissime icone della Moda e del Cinema hanno indossato i suoi gioielli da Elisabeth Taylor a Grace Kelly. Simboleggiano la bellezza della Natura e l’Arte del Savoir Faire,

Oltre 400 gioielli di straordinaria bellezza che raccontano la storia della Maison, iniziata a Parigi nel 1896 con il suo fondatore Alfred Van Cleef.

Intervista con Alba Cappellieri, Curatrice della mostra “Van Cleef & Arpels :il Tempo, la Natura, l’Amore”.

Alba Cappellieri, come hai fatto a scegliere il titolo della mostra: “Il Tempo, la Natura e l’Amore”, ossia i tre temi principali che strutturano questo viaggio?

Per me, il Tempo, la Natura e l’Amore sono i valori più importanti e rappresentativi della vita, e di conseguenza anche degli oggetti che accompagnano il nostro quotidiano.Purtroppo, tali valori non sono facili da trovare nella gioielleria, che è più legata all’equilibrio traeterno ed effimero, tradizione e moda, amore e investimento, bellezza e concetti, natura e finzione.L’Alta Gioielleria si può concedere una dimensione senza tempo, che non si interessa delloZeitgeist, lo spirito del tempo.Ciò non vale per Van Cleef & Arpels, che si è sempre concentrata sul tempo.Questa mostra dimostra la sua abilità di rappresentare un periodo frammentario come il Novecento e le sue aporie, la capacità di incarnare i valori eterni della bellezza e, al contempo, il potere fugace della seduzione.

Tramite le creazioni della Maison, la natura diventa arte, tanto in riferimento alle gemme e al savoir-faire, quanto rispetto all’attitudine umanistica verso l’armonia.L’amore è per me l’energia più potente al mondo, e ciascuna creazione gioielliera è lavorata con amore.Inoltre, i gioielli Van Cleef & Arpels hanno avuto un’influenza sulle storie d’amore più emblematiche del XX secolo, con i suoi simboli e i suoi pegni d’amore.Per la prima volta in assoluto, trovo i valori fondamentali di Tempo, Natura e Amore tutti insieme in un’unica Maison, e studiare la sua straordinaria storia e tradizione ha di gran lunga superato le mie aspettative.

La mostra è gratuita e aperta fino al 23 febbraio 2020, Palazzo Morando, Milano.

L’intervista ad Alba Cappellieri è presa dal sito ufficiale da Palazzo Reale di Milano, dove potrete trovare ulteriori informazioni sulla mostra.